Misurare la progressione dell'erosione

Un follow-up di 6 anni su 55 pazienti ha mostrato che le lesioni erosive progrediscono in assenza di misure preventive (Lussi & Schaffner 2000).
La progressione è correlata con l'aumento del consumo giornaliero di bevande e di cibi acidi, con l'abitudine allo sfregamento e al tenere in bocca cibi e bevande e con la bassa capacità tampone della saliva (Lussi & Schaffner 2000, O‘Sullivan & Curzon 2000).

La valutazione della progressione dei processi erosivi non è standardizzata. La serie di metodi di valutazione va dall'utilizzare studi consecutivi sommari, che sono difficili da quantificare, a studi accurati, ma costosi, che generano immagini sovrapposte computerizzate in 3D. Un metodo semplice comporta l'uso di marcatori di metallo che vengono applicati alle superfici dentali e fungono da riferimento  (Bartlett et al. 1997).
 
Otturazioni in amalgama e marcatori di metallo possono aiutare a monitorare il processo erosivo. Con la perdita di sostanza dentale, le otturazioni in amalgama "trasbordano" dalla superficie dentale e i marcatori di metallo diventano più visibili.
Marcatori di metallo appena applicati per misurare la progressione dell'erosione
Erosione occlusale con esposizione della dentina
L'erosione con esposizione della dentina è ben visibile in questa immagine clinica. Con la perdita di sostanza dentale, la parte delle otturazioni di amalgama visibile è aumentata di diversi millimetri. Eziologia: forti episodi di reflusso
Lo stesso paziente un anno dopo
 Un anno dopo le otturazioni di amalgama sono state perse. A causa dei persistenti attacchi, anche il difetto sottostante è stato praticamente livellato.
Sfortunatamente non sono disponibili procedure semplici e standardizzate per monitorare la progressione nello studio odontoiatrico.